LO SCENARIO BELLICO DI CONTRI E MELUZZI ▷ “ITALIA SACRIFICABILE: DESTINATI A FARE GLI INSERVIENTI”



▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

Quando si scatena un conflitto di portata internazionale, come quello attualmente in corso in #Ucraina, vengono anche fuori i reali rapporti di forza tra Paesi, si chiarifica chi guida davvero i giochi. La #guerra come bilancia degli equilibri del mondo non sta premiando l’Italia. Due esempi lampanti hanno evidenziato i pochi muscoli del #Governo di casa nostra nello scenari bellico dell’est #Europa. Sia dal fronte russo che da quello ucraino abbiamo incassato colpi che hanno fatto tornare in mente l'”italietta” di pre-giolittiana memoria.

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

Il ministro degli Esteri Luigi #DiMaio prima ha ricevuto una bacchettata dal suo corrispettivo del Cremlino sulla diplomazia che “serve per risolvere situazioni di conflitto, non per fare viaggi a vuoto e mangiare piatti esotici”, poi ha dato a #Putin dell'”animale” e lui sarebbe “quello atroce”
Il Presidente del Consiglio #MarioDraghi, invece, ha provocato un incidente diplomatico con la Presidenza ucraina. Nel corso di un’informativa urgente alla Camera, #Draghi ha riferito di un mancato colloquio con il Premier #VolodymyrZelensky. Il capo di Palazzo Chigi aveva detto che avevano fissato una telefonata per le 9.30 di quel giorno, ma che poi #Zelensky non era più stato disponibile. Non è tardata la risposta del leader ucraino, arrivata via Twitter: “Questa mattina alle 10.30 [le 9.30 italiane] c’erano intensi combattimenti a Černihiv, Hostomel e Melitopol. Sono morte delle persone. La prossima volta proverò a spostare l’agenda della guerra per parlare con Mario Draghi a un orario preciso. Nel frattempo, l’#Ucraina continua a combattere per il suo popolo”.

Le fuoriuscite dei due rappresentanti italiani rappresentano, in sintesi, il ruolo italiano nello scacchiere geopolitico internazionale. Una pedina che potrebbe essere facilmente sacrificabile nel caso in cui le cose precipitassero. Uno scenario drastico è stato paventato in diretta da Alessandro #Meluzzi e Alberto #Contri ai microfoni di Fabio #Duranti. Queste le considerazioni a Un Giorno Speciale, con Francesco Vergovich.

Source

Richiedi info
1
Richiedi informazioni
Ciao Posso aiutarti?
Per qualsiasi informazione:
Inserisci il tuo nominativo e una descrizione sintetica dell'agevolazione richiesta.
Riceverai in tempi celeri una risposta.