La follia delle sanzioni viene a galla, ora i Paesi europei sono pronti a sbranarsi l’un l’altro



▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

Quello che sta accadendo è ciò che succede quando dei superstiti finiscono in un’isola deserta e, inizialmente, pensano che il tempo che gli rimane da vivere è poco: fraternizzano, cercano cibo insieme, si danno una mano. Quando poi si rendono conto che nessuno andrà ad aiutarli e che devono sopravvivere da soli, ecco che si assiste a delle vere e proprie scene di cannibalismo dove ognuno si rende conto che la propria vita dipende dalla morte dell’altro.
E’ una scena un po’ macabra, ma serve a farvi capire ciò che accadrà in #Europa.

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

I Paesi europei sono inizialmente saltati tutti su quello che pensavano essere il carro del vincitore, perché quando hanno visto #Putin fare una mossa del genere hanno sottovalutato la sua organizzazione prima di pensare ad un gesto così estremo, hanno creduto davvero di avere a che fare col pazzo che si sveglia la mattina e invade un Paese alle porte dell’Europa rimanendo isolato dal mondo con il malcontento del suo popolo.
Saltati immediatamente sul carro degli #StatiUniti, ora i paesi europei si stanno rendendo conto di aver fatto una scelta troppo azzardata: stanno vedendo che invece Putin ha agito con lungimiranza e con una grossa organizzazione alle spalle, senza contare il probabile accordo con la #Cina precedentemente strutturato (sappiamo ad esempio che la #Russia già da tempo ha una linea di swap con Pechino) e che l’Arabia Saudita, maggior esportatore di petrolio, ha un accordo con la medesima Cina, maggior importatore, secondo cui le enormi quantità di petrolio verranno pagate in #Yuan cinesi – e non in dollari – cosa che presto manderà totalmente in tilt gli Stati Uniti.
Non solo, Russia e Cina sono tra i maggiori produttori di oro, difatti stanno spingendo altri Paesi alla corsa al re dei metalli; inoltre hanno messo le mani su molti Paesi dell’#Africa produttori di materie prime.

CONTINUA SU: https://bit.ly/3qOD22a

Source

Richiedi info
1
Richiedi informazioni
Ciao Posso aiutarti?
Per qualsiasi informazione:
Inserisci il tuo nominativo e una descrizione sintetica dell'agevolazione richiesta.
Riceverai in tempi celeri una risposta.