BUFERA SU 15ENNE RUSSO ▷ GIORGIO BIANCHI: “GESTO PERFETTO PER ESSERE STRUMENTALIZZATO DA PROPAGANDA”



▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

In tempi di #guerra e #propaganda può accadere anche che ragazzini, con la sola colpa di essere russi, siano vittime dei #media #mainstream. La potenza di fuoco delle testate giornalistiche occidentali non ha risparmiato il pilota russo #ArtyomSeveryukhin. 15 anni, vincitore della prima tappa del Campionato Europeo di kart, è stato colpito dal fuoco incrociato di #giornali, tv, siti internet, social perché avrebbe fatto il saluto romano durante la premiazione della manifestazione sportiva svoltasi a Portimao.

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

Le immagini lo ritraggono sul gradino più alto del podio, mentre si batte il petto e poi alza il braccio verso il pubblico scoppiando nel frattempo a ridere. Sullo sfondo, le note dell’inno di Mameli. Il giovane russo, che corre con licenza tricolore a causa delle sanzioni legate alla guerra in #Ucraina, ha subito chiarito: “Non avevo intenzione di fare gesti nazisti”. Non è comunque bastato a evitargli la cacciata dal team “Ward Racing”, oltre alla pubblica gogna e quello che ancora dovrà seguire.

Nessuna certezza sulle reali intenzioni di un ragazzino che gode comunque di un’età delicata per poter essere tacciato di nazismo. Tra l’altro “questa notizia in un mondo normale non se la sarebbe filata nessuno”, come commenta il fotoreporter #GiorgioBianchi. In diretta con #FabioDuranti, il documentarista dal #Donbass ha sottolineato l’azione manipolatorio dietro operazioni mediatiche di tale fattezza. Ecco l’intervento a Un Giorno Speciale, con Francesco Vergovich.

Source

Richiedi info
1
Richiedi informazioni
Ciao Posso aiutarti?
Per qualsiasi informazione:
Inserisci il tuo nominativo e una descrizione sintetica dell'agevolazione richiesta.
Riceverai in tempi celeri una risposta.