CRUCIOLI SI SCAGLIA CONTRO IL GOVERNO IN SENATO ▷ “VI SIETE MANGIATI L’ITALIA: ORA VIENE IL PEGGIO”



▷ AIUTA L’INFORMAZIONE LIBERA, SOSTIENICI: https://donazioni.radioradio.it/

Il senatore Mattia #Crucioli ha espresso in #Senato tutto il suo dissenso per l’operato del #Governo #Draghi. Intervenuto in occasione della discussione del Documento di economia e finanza 2022, l’Onorevole ex #M5S non usa mezze misure: “Questo #Def conferma che, dopo aver divorato e indebitato l’#Italia, ci state portando definitivamente al disastro”.

▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7
▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/

#MattiaCrucioli: “Signor Presidente, con 2.700 miliardi di euro di debito pubblico e un rapporto debito-#PIL del 150 per cento, siamo oggi un Paese sull’orlo del fallimento. È per questo che nel Documento di economia e finanza non potete prevedere misure di reale sostegno a famiglie e #imprese. Infatti, nonostante l’anomalo aumento dell’inflazione e in particolare del costo dell’#energia, stanziate solo 5 miliardi per famiglie e imprese, quando, ad esempio, la #Germania ha previsto un pacchetto di 100 miliardi di aiuti solo per le imprese. È per questo, inoltre, che riducete ancora di più le spese per la scuola e la sanità, nonostante l’Italia spenda già meno della media europea in questi settori.

Il motivo – che voi non dovete più nascondere agli italiani – è che non c’è più un euro in cassa e i #mercati finanziari non ci permettono più di fare altro debito. Altro che scostamento di #bilancio! La riprova è che, dopo esservi riempiti la bocca con lo scostamento di bilancio, votate un DEF che esclude qualunque ulteriore debito, perché sapete di aver già indebitato l’Italia oltre ogni limite.

La sola ricetta che ora sapete proporre è l’arrembaggio all’ultimo bene dei cittadini, la casa, su cui progettate di alzare le tasse attraverso la delega fiscale e la riforma del catasto.

Ma la cosa incredibile è che, dopo esservi mangiati l’Italia e averla svenduta a interessi stranieri, oggi siete ancora pronti a peggiorare la situazione aumentando le spese in armamenti e accettando l’embargo di petrolio e gas russi. Nel DEF mascherate l’aumento di spese in armi scrivendo che le proiezioni di spesa non comprendono gli impegni internazionali già presi e che ad essi si farà fronte con la revisione della spesa corrente: è un altro modo di dire che pagheremo le armi con tagli ai servizi pubblici e alle politiche sociali.

Quanto allo stop alle importazioni di #petrolio e gas russi, il DEF ammette esplicitamente un impatto sul PIL di oltre 2 punti percentuali e una diminuzione dell’occupazione di oltre un punto sia nel 2022 che nel 2023. Questo significa #povertà e #disoccupazione per milioni di italiani; altro che rinunciare al condizionatore, come sostiene il vostro imbarazzante Presidente del Consiglio.

In conclusione, questo Documento di economia e finanza conferma che, dopo aver divorato e indebitato l’Italia, ci state portando definitivamente al disastro. Mi auguro che gli italiani se ne rendano conto e vi sappiano spazzar via prima che sia troppo tardi”.

Source

Richiedi info
1
Richiedi informazioni
Ciao Posso aiutarti?
Per qualsiasi informazione:
Inserisci il tuo nominativo e una descrizione sintetica dell'agevolazione richiesta.
Riceverai in tempi celeri una risposta.