Il mio intervento a DiMartedì sulla guerra, il rischio nucleare e la crisi in Europa



Negli ultimi 8 mesi molti sostenitori dell’invio di armi a Kiev e della strategia fallimentare europea (dettata dagli americani), oltre ad insultare tutti coloro che osano pensarla diversamente, hanno sostenuto questa tesi: “dobbiamo mandare sempre più armi all’Ucraina, dobbiamo applicare sempre più sanzioni alla Russia così Putin sarà costretto a sedersi intorno al tavolo e trattare”. Ieri Zelensky (immagino dopo aver coordinato la linea con Washington) ha firmato un decreto che vieta di fatto all’Ucraina di trattare con la Russia fino a che sarà presidente Putin. E i politici europei stanno zitti! Intanto il rischio nucleare aumenta. L’Europa si impoverisce, l’Africa si impoverisce, l’Ucraina si sta “sirianizzando” e continuano a morire civili e soldati. Ho provato a dire tutto questo ieri a DiMartedì notando, ancora una volta, che i “marines da divano” non hanno argomenti, tendono a denigrare e basta, ti mettono in bocca cosa che non hai mai detto e provano solo a strumentalizzare ogni pensiero. Andiamo avanti, cerchiamo di lavorare per la pace anche facendo controinformazione. La situazione è sempre più esplosiva. Coraggio!

Se non l’avessi ancora fatto, iscriviti al mio canale e attiva la campanellina!

Seguimi sui social
Facebook: https://www.facebook.com/dibattista.alessandro
Instagram: https://www.instagram.com/aledibattista/
Twitter: https://twitter.com/ale_dibattista
TikTok: https://www.tiktok.com/@aledibattista_ufficiale

Trovi qui il mio ultimo libro “Ostinati e Contrari!”

Ostinati e contrari



Source

Richiedi info
1
Richiedi informazioni
Ciao Posso aiutarti?
Per qualsiasi informazione:
Inserisci il tuo nominativo e una descrizione sintetica dell'agevolazione richiesta.
Riceverai in tempi celeri una risposta.